Reiki con la Genesa

Mi chiamo Restaino Gerardo e sono un Master Reiki secondo la corrente della scuola del Maestro Mikao Usui. Mi sono, non per caso, avvicinato a questa tecnica di auto-guarigione, diventata poi una tecnica di trasmissione delle energie verso altre persone. Non per caso perché prima di arrivare a fare veramente Reiki, avevo iniziato un percorso sul Sentire e sulle Percezioni. Lo stesso Maestro che insegnava queste tecniche è a sua volta un Master Reiki, quindi parlando mi ha consigliato una seduta per capire meglio cosa fosse il Reiki. Da lì in poi è stato amore a prima vista nei confronti di questa disciplina.

Con molto rispetto e secondo quello che era il mio sentire ho iniziato con questo Maestro il Mio percorso personale di crescita, che è continuamente in divenire.

Ricevuto il Master e affrontato quello che è stato un vero e proprio periodo di stravolgimento della mia vita ho iniziato a sviluppare capacità che non pensavo di poter avere e proprio durante questo stravolgimento conosco l’ideatrice della Genesa.

A questo punto le domande potrebbero essere molteplici, quella che sento più forte potrebbe essere: Perché utilizzare uno strumento radionico praticamente “Perfetto”?

Mi sono reso conto che la Genesa oltre a migliorare il mio sentire, si è resa veramente disponibile nei confronti delle persone che ricevono un trattamento.

Cosa voglio dire con questo ?

Con questo voglio far intendere che l’operatore utilizzando una o più Genesa durante il trattamento riesce ad entrare meglio dentro quelle che sono le situazioni che affliggono una persona. Con il livello Master in realtà si acquisisce già la possibilità di entrare e scrutare e aiutare le persone ad elaborare meglio quelli che sono traumi, paure, insicurezze, legami e tanto altro. Però può anche succedere che l’operatore può soffermarsi su problemi che possono solo sembrare le necessità da risolvere della persona che sta e proprio qui entra in campo la Genesa.

Questo strumento ha la capacità di entrare con l’operatore prenderlo per mano e accompagnarlo verso la strada giusta. Riesce a velocizzare quelli che sono i processi di lettura dei blocchi, dialoghi interni con quelli che sono i guardiani di protezione o animali totem, e velocizza quelli che sono i processi di guarigione. Infatti avendo una fonte di energia illimitata esattamente come il Reiki, messe insieme riducono anche quelle che sono le sedute. Logicamente un operatore deve essere in grado di capire cosa si muove all’interno di una persona che sta ricevendo un trattamento, non possiamo permetterci di utilizzare un eccessivo carico di energie. Ma bisogna convogliarle al meglio e gestirle al meglio. Questo sempre perché bisogna preservare e tutelare quelle che sono le persone che decidono di fidarsi di noi.

Posso garantire che questa non è assolutamente una cosa da poco. Siamo esseri umani e anche noi operatori viviamo situazioni di contaminazione derivanti dalla società circostante. Quindi uno strumento come questo può essere veramente la svolta nel nostro lavoro in questa disciplina.

Qui sicuramente ci saranno tante persone (operatori) in disaccordo, ma sono sicuro che in cuor loro se veramente rispettano le regole e le leggi e il modo di vivere del Reiki, nel profondo sono d’accordo con me.

Se analizziamo invece quello che è il punto di vista di un ricevente, riporto ora quelli che sono dei veri feedback ricevuti alla fine dei trattamenti, le persone, soprattutto coloro che non sono pratiche di meditazione, non sono pratiche nel lavorare con le energie, ritengono la Genesa e un vero e proprio faro.

Ma cosa intendo per faro?

Le persone che ricevono vedono sempre una luce bianca che le accompagna durante tutto il viaggio, sia in meditazione che durante il trattamento. E quando chiedo loro da dove arrivava la luce, la risposta e sempre la stessa, dalla Genesa.

Secondo molti potrebbe essere stato influenzato il ricevente vedendo la Genesa. La cosa particolare e che durante i miei trattamenti la Genesa viene messa sempre quando il ricevente è ad occhi chiusi a sedere per una meditazione o sul lettino per un trattamento, quindi in realtà non sanno dove viene posizionata. Anche perché durante il trattamento posiziono sempre una Genesa sotto il letto e una mobile che gira tra testa, piedi e altre parti del corpo.

Se dovessi descrivere che cosa mi spinge ad utilizzare questo strumento con il Reiki?!

Ecco se dovessi cercare una spiegazione a tutto questo direi che è sicuramente uno dei migliori strumenti che io abbia mai utilizzato. La forza che sprigiona, l’amore, la sicurezza, la protezione sono tutti fattori che messi insieme mi fanno essere felice e mi fanno fare questo lavoro con ancora più amore.

Sono convinto che anche chi non utilizza questo strumento sia a sua volta un bravissimo operatore. Ma sono anche sicuro del fatto che se tutti gli operatori riuscissero a comprenderne il funzionamento e le doti, sarebbero tutti felici di possederne almeno un paio.

Tags: Reiki |

Related Products

Genesa Crystal

Genesa Crystal

Prezzo 60,00 €
Genesa Crystal Elementa

Genesa Crystal Elementa

Prezzo 50,00 €
Genesa Crystal Sinergia rame ottone 20 cm

Genesa Crystal Sinergia

Prezzo 70,00 €
Genesa Crystal Essentia

Genesa Crystal Essentia

Prezzo 70,00 €
Genesa Pentasfera Sinergia diametro in rame e ottone 45 cm

Genesa Pentasfera Sinergia

Prezzo 183,00 €

Mi chiamo Restaino Gerardo e sono un Master Reiki secondo la corrente della scuola del Maestro Mikao Usui. Mi sono, non per caso, avvicinato a questa tecnica di auto-guarigione, diventata poi una tecnica di trasmissione delle energie verso altre persone.

Leave a comment